3 settembre - ore 21.00

Al Battiferro lo spettacolo Il Ricatto per la rassegna "Un etto di Bologna" (v.m. 18 anni)
 

Il Battiferro sarà  aperto dalle ore 20.00.

Modalità  di ingresso:

  • € 7,00 a persona
  • Posti disponibili dalle ore 20.00


Dove: via della Beverara 123/a - via del Navile 29/5a, Bologna
Con ampio parcheggio gratuito
 

Tutte le iniziative e il servizio bar sono realizzate nel rispetto delle norme anti-Covid19 

PRENOTA ONLINE 

 

INFO E PRENOTAZIONI: tel. 329 3659446 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

L'iniziativa fa parte di Bologna Estate 2020, il cartellone di attività promosso e coordinato dal Comune di Bologna e dalla Città metropolitana di Bologna - Destinazione Turistica.

 

 

giovedì 3 settembre - ore 21.00

IL RICATTO

continua... Il fattaccio dei Giardini Margherita
(v.m. 18 anni)

Schermata 2018 07 23 alle 10.39.01

  

Il Battiferro sarà  aperto dalle ore 20.00.

Modalità  di ingresso:

  • € 7,00 a persona
  • posti disponibili dalle ore 20.00


Dove: via della Beverara 123/a - via del Navile 29/5a, Bologna
Con ampio parcheggio gratuito
 

 

PRENOTA ONLINE 

INFO E PRENOTAZIONI: tel. 329 3659446 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 In scena, al Battiferro, ancora una volta il sostegnarolo Brunone Diotallevi (Gabriele Baldoni), che ci racconta un altro capitolo della lunga zirudella (a dir poco licenziosa) "La Flevia: il fattaccio dei Giardini Margherita". Come prosegue questa storia? Quali altri fattacci si aggiungono a quelli fino ad ora narrati? Il Sostegnarolo è uomo  che conosce i tempi del racconto orale e sa come tenere con il fiato sospeso i suoi ascoltatori... oltre a farli ridere con battute sferzanti e un po' audaci!

 

Tra il suo pubblico però troverà ospiti del tutto inaspettati, i passeggeri di un burchiello d’alto lignaggio. Sono nobili, notabili, funzionari dell’amministrazione e perfino un alto prelato. Brunone non rinuncerà alla lettura, ma dovrà spiegarla ai nuovi arrivati traducendo dal bolognese e tentando di edulcorare più possibile i termini tentando di nascondere l’osceno significato originale.  Lo spettacolo è vietato ai minori di 18 anni.

 

loghi1 bolognaestate